Ricerca alloggio

RICERCA RAPIDA


Richiesta preventivi / info

Desidero ricevere informazioni
per un eventuale soggiorno in


Arrivo
Partenza
N° adulti 
N° bambini
Email
Nominativo
Altro / note / età bambini
I dati saranno inoltrati alle strutture che risponderanno alle vostre richieste
CONSENSO
NECESSARIO PER POTER
EVADERE LA RICHIESTA

al trattamento dei miei dati

Sondaggio

Hai già fatto una vacanza in Val di Fassa?




Pensi di trascorrerre un soggiorno in Val di Fassa?





Invia opinione  Vedi risultati

Escursioni in Val di Fassa

MOENA (Frazione Someda) - PESMEDA


Da Moena si raggiunge la frazione di Someda che sorge proprio ai piedi del Pesmeda, montagna dalle caratteristiche inconfondibili. Dal piazzale della chiesa dedicata a San Rocco si prende la strada asfaltata in salita che lascia le ultime abitazioni e si inoltra dolcemente nella valle di San Pellegrino verso la partenza della cabinovia dell’Alpe Lujia (Lusia). Si costeggia, a destra, un vecchio forte e si giunge alla stazione funiviaria in località i Ronc (Ronchi). Si continua passando dietro l"impianto e si raggiunge la curva della strada provinciale che porta al Passo San Pellegrino (ore 1.00 da Moena). Qui ci si inoltra in una strada sterrata, sentiero n. 624 in direzione nord/est, che porta ad alcune case in prossimità del bosco. Si continua fino ad intersecare la strada forestale, di recente realizzazione. Ci si innalza sulla sinistra orografica della valle di Pesmeda fino a raggiungere con un’ampia curva una baita di boscaioli (ore 1.00; 2.00). Da qui si continua in direzione di un catino erboso (Ciadin bel) che presto si lascia sulla destra per piegare in direzione ovest verso il Pesmeda. Si procede su uno stretto sentiero che taglia il ripido declivio erboso costellato da contorti larici. Si arriva alla base della montagna a quota m 2.180 (ore 1.00; 3.00) la cui vetta si può raggiungere in un quarto d’ora risalendo il canalone (attenzione: percorso che richiede piede fermo e condizioni ambientali favorevoli per la facile presenza di ghiaccio). Ottimo il panorama su Moena e Soraga dalla base di quello che resta della croce di legno. Il rientro si può effettuare scendendo a ovest nella Val dal Vent (sentiero n. 616) per raggiungere la baita omonima. Di qui, attraverso il segnavia n. 620 si discende in direzione di Someda. Il sentiero zigzagando scende ripido nel bosco fino a raggiungere un terrazzo erboso (Pianac) che sovrasta la frazione di Someda a cui si arriva percorrendo l’ultimo tratto di una strada forestale piuttosto ripida (ore 1.45; 4.45).

print
rating

Manifestazioni

VIGO
- 12.00 ESCURSIONE NATURALISTICA VERSO GARDECCIA, A CURA DELLA FUNIVIA CATINACCIO. RITROVO AL CIAMPEDIE PRESSO LA STAZIONE A MONTE.
VIGO
- 12.00 ESCURSIONE NATURALISTICA VERSO GARDECCIA, A CURA DELLA FUNIVIA CATINACCIO. RITROVO AL CIAMPEDIE PRESSO LA STAZIONE A MONTE.
CANAZEI
FESTA CAMPESTRE A CURA DEL GRUPPO A.N.A. ALTA VAL DI FASSA NEL PIAZZALE PRESSO L’HOTEL FALORIA.
SORAGA
A PÉ TA MONT: PERCORSO ENOGASTRONOMICO E CULTURALE CON INTRATTENIMENTO MUSICALE NELLA CONCA DI FUCIADE AL SAN PELLEGRINO. PROGRAMMA A PARTE.
POZZA
MERCATINO DELL’ARTIGIANATO PRESSO IL PIAZZALE DELLA SCUOLA ELEMENTARE IN STRADA DI BAGNES.