Ricerca alloggio

RICERCA RAPIDA


Richiesta preventivi / info

Desidero ricevere informazioni
per un eventuale soggiorno in


Arrivo
Partenza
N° adulti 
N° bambini
Email
Nominativo
Altro / note / età bambini
I dati saranno inoltrati alle strutture che risponderanno alle vostre richieste
CONSENSO
NECESSARIO PER POTER
EVADERE LA RICHIESTA

al trattamento dei miei dati

Sondaggio

Hai già fatto una vacanza in Val di Fassa?




Pensi di trascorrerre un soggiorno in Val di Fassa?





Invia opinione  Vedi risultati

Escursioni in Val di Fassa

GIRO DEL MASSICCIO “OMBRETA-VERNALE”


A motivo del lungo ed impegnativo percorso consigliamo di suddividere questa escursione in due tappe con un pernottamento al rifugio Falier. Questo consentirebbe di effettuare la salita alla cima orientale di Ombretta (m. 3011) al centro di uno straordinario panorama circolare. Da Dèlba (Alba di Canazei, m. 1.517) si sale al rif. Contrin a m. 2016 (ore 2.00). Alle spalle del rifugio si prende a destra il sentiero n. 607. Superati alcuni ruscelli si vince con lunga diagonale il bancone roccioso dei Lastei de Contrin giungendo ad un pianoro. Qui si va a sinistra (a destra inizia il sentiero n. 609 per il Passo Pasché) salendo ad una schiena di rocce montonate che divide due valloncelli. Si continua lambendo i ghiaioni che fasciano la base di imponenti pareti. Ci si sposta verso destra percorrendo il fondo del vallone fino ad un piastrone. In questo punto si lascia il sentiero n. 607 per andare a sinistra sul sentiero n. 612. Dopo un tratto pianeggiante ci si alza di quota con due tornanti disegnati nei ghiaioni che scendono dal Vernale e con lunga diagonale si esce al Passo Ombrettola a m. 2.868 (ore 3.00; 5.00). Se non ci si lascia tentare dalle scorciatoie e ci si tiene sul sentiero si discendono senza troppi danni i ghiaioni del versante opposto. Quindi ci si cala con facilità attraverso i pascoli sottostanti per poi zigzagare attraverso un basso ontaneto ed andare infine sul pianoro verso il rifugio Falier a m. 2.074 (ore 1.15; 6.15). Presso il rifugio si imbocca il sentiero n. 610 che porta al Passo Ombretta a m. 2.702. Gli stretti tornanti iniziali lasciano il posto ad una comoda strada di guerra cui segue un faticoso tratto finale attraverso gli sfasciumi sommitali (ore 2.00; 8.15). Per raggiungere la cima di Ombretta si va a sinistra su un sentiero di nere rocce laviche, si passa accanto al bivacco “del Bianco” per rimontare quindi il crinale in parte attrezzato. Si entra in un vallone detritico che si risale faticosamente fino alla cresta. La si segue verso sinistra fino alla croce in ferro posta sulla vetta (ore 1.45 da aggiungere ai tempi indicati successivamente per andare e tornare al Passo Ombretta). Da qui si discende nella Val Rosalia su comodo sentiero che percorre il versante destro del vallone. Con stretta serpentina si vince un ripido pendio che via via si addolcisce e per bei prati ricchi di fiori si giunge al rifugio Contrin a m. 2.016 (ore 1.00; 9.15) da dove si scende a Dèlba a m. 1.517 (ore 1.15;10.30 – vedi percorso 2/u descritto in senso inverso).

print
rating

Manifestazioni