FassaWEB

www.fassaweb.net

Una porta aperta sulla Val di Fassa


Escursioni in Val di Fassa

SORAGA - TAMION


Dal centro di Soraga si imbocca via Ciock e proseguendo per via Barbide si giunge al rione omonimo. Giunti davanti alla chiesetta si prende la stradina di destra e ancora sulla destra si infila una volta ad arco oltre la quale si va a sinistra verso monte. Si costeggia il ruscello per circa 150 metri piegando improvvisamente a destra. Si vince la ripida balza costituita da arenarie della Val Gardena le cui rossastre formazioni si intravedono in basso nella forra. La salita è ripida e impegnativa ma nel tratto superiore accompagnata da una buona alberatura che mitiga la fatica della salita. Ci si affaccia su piccole radure prative che si fanno sempre più ampie per uscire quindi all’aperto e raggiungere finalmente il piano presso un boschetto di larici e abeti. Qui una sosta è d’obbligo sia per riprendere fiato che per guardarsi attorno. Un piccolo rialzo sulla sinistra è la posizione ideale per ammirare la splendida vista sia verso sud con Soraga e Moena, che verso nord con Tamion appollaiato in alto in mezzo ai prati e sovrastato dai dirupi del Larsec. Si prosegue quindi dritti attraverso i prati in ambiente solare. Alcune curve sinuose aiutano a vincere il pendio sul quale vigilano solitari larici centenari e presso un antico fienile bruciato dal sole si entra nell’abitato di Tamion. Due fontane alle quali ci si può rinfrescare accompagnano verso il centro della frazione. Per il rientro consigliamo di utilizzare il percorso Vigo - Larzonei - Tamion (descritto in senso inverso al testo n. 14) fino alla fontana di Larzonei dove si va a destra. Si esce dalla frazione e seguendo il tracciato della strada di campagna si scende attraverso i prati a collegarsi al percorso della passeggiata Vigo – Cocol – Soraga (vedi testo n. 13) che si segue verso valle. Km 6 - ore 3,00

print
rating