Ricerca alloggio

RICERCA RAPIDA


Richiesta preventivi / info

Desidero ricevere informazioni
per un eventuale soggiorno in


Arrivo
Partenza
N° adulti 
N° bambini
Email
Nominativo
Altro / note / età bambini
I dati saranno inoltrati alle strutture che risponderanno alle vostre richieste
CONSENSO
NECESSARIO PER POTER
EVADERE LA RICHIESTA

al trattamento dei miei dati

Sondaggio

Si è verificato un errore. Errore: Sondaggio non è attualmente disponibile.

Escursioni in Val di Fassa

VIGO - CHIESA DI SANTA GIULIANA – CIMITERO AUSTROUNGARICO DI GUERRA


A sinistra della farmacia si risale via Piz fino alla fontana coperta proseguendo quindi dritto sulla via Santa Giuliana. Si aggira a monte l’ultima abitazione percorrendo la stradina selciata che conduce al muro di cinta della chiesa, uno degli edifici più ricchi di storia di tutta la Val di Fassa. Infatti la chiesa di Santa Giuliana, la cui esistenza è documentata fin dal 1237, è la più antica della valle. Mentre sulla parete esterna volta a sud si intravede appena una grande figura di San Cristoforo col bambino, l’interno ospita due preziose opere d’arte: i pregevoli affreschi dell’abside, di probabile scuola brissinense risalenti alla seconda metà del 1400 e l’altare maggiore in legno intagliato nel 1517 da Giorgio Artz di Bolzano. Nel periodo estivo la chiesa è aperta al pubblico tutti i giorni dalle 16.00 alle 18.00. Un gran numero di panchine sparse nel bel bosco di larici suggerisce una prolungata sosta in un luogo di grande suggestione. Per tornare in paese si ripercorre un breve tratto della stradina selciata che viene affiancata da una siepe. Al termine di essa si entra sui prati e per chiara traccia erbosa si scende verso il sottostante cimitero al quale si può accedere attraverso un cancelletto in ferro posto lungo il sentiero. Il cimitero raccoglie le salme di 663 caduti della prima guerra mondiale provenienti da tutti i paesi che allora facevano parte dell’Impero Austroungarico. Lo si lascia uscendo dal grande portale a valle e seguendo la strada erbosa si torna su via Santa Giuliana. Km 2 – ore 1,30

print
rating

Manifestazioni