FassaWEB

www.fassaweb.net

Una porta aperta sulla Val di Fassa

Escursioni in Val di Fassa

SAS PORDOI - Val Lasties - PIAN DE SCHIAVANEIS


Raggiunto il Sas Pordoi (m 2.950) con la funivia si scende per roccette al rifugio Forcella Pordoi a m 2.829 (ore 0.20) quindi per i ghiaioni spesso innevati del circo interno ci si avvia in direzione del Piz Boè (m 3.152) lasciando a destra il sentiero n. 638 che porta alla cima. Si prosegue sui larghi terrazzamenti fino al rifugio Boè a m 2.871 (ore 1.00; 1.20). Si continua sul sentiero n. 647 che attraversa per piccole cenge attrezzate di cordino metallico la parete sud dell’Antersas fino alla forcella omonima (m 2.839). Qui si inizia a scendere verso la Val Lasties con una ripetitiva serie di balze, ghiaioni e fitte serpentine stretti su entrambi i lati da spettacolari pareti. Si incontra un bivio; mentre a destra il sentiero n. 656 con una serrata sequenza di tornanti discende l’ultimo gradone roccioso, rasenta la verticale bastionata del Piz Lasties e in piano porta al grande tornante della strada provinciale sulla quale si affacciano le muraglie del Piz Ciavazes, a sinistra ci si porta invece a ridosso della parete ovest del Sas Pordoi ci si cala con ripida serpentina al fitto bosco di pino mugo attraverso il quale si raggiunge la strada sterrata che costeggia il corso del ruf de Antermont. In pochi minuti si arriva alla strada asfaltata e poco dopo ai rifugi di Pian de Schiavaneis a m 1.850 (ore 2.30; 3.50).

print
rating